home > Indagini familiari

Determinazione assegno di manetenimento


Uno dei momenti più difficili nelle separazioni è la determinazione dell’assegno di mantenimento.
"il giudice, pronunziando la separazione, stabilisce a vantaggio del coniuge cui non sia addebitabile la separazione, il diritto di ricevere dall'altro coniuge quanto è necessario al suo mantenimento, qualora egli non abbia adeguati redditi propri".

Il giudice deve quantificare l’importo dell’assegno di mantenimento che il coniuge economicamente più forte dovrà versare al coniuge economicamente più debole.

La dimostrazione dei redditi è a carico della parte che lo richiede, la parte ha la possibilità di documentare (anche attraverso documenti e foto)
la reale situazione economico/finanziaria dell’ex coniuge

La nostra indagine sarà quindi finalizzata a:


  • Dimostrare la reale situazione lavorativa dell'ex coniuge con la indicazione del reale stipendio/guadagno percepito identificandolo anche in maniera induttiva.
  • Dimostrare le effettive condizioni patrimoniali dell'ex coniuge, cioè la reale situazione di fatto, anche se queste non risulta direttamente intestatario per esempio da una proprietà, ma il soggetto ne ha concretamente la piena disponibilità, e quindi il diretto godimento (ad esempio case , macchine ,...)
  • Dimostrare con prove documentate l'esatto tenore di vita dell'ex coniuge
  • Anche nel caso di mutate condizioni economiche o di nuove informazioni sul reale tenore di vita dell’ex coniuge e’ possibile ottenere una revisione dell’assegno di mantenimento.

    Al termine dell’indagine verrà redatto un dettagliato report, estremamente confidenziale, contenente le azioni svolte, le eventuali prove, corredato di immagini.

    Per un preventivo gratuito chiama Genova 010 – 0018327 - Savona 019 - 5180818 orario continuato.